Lost Lake: il lago che scompare e riappare

fixedw_large_4x

fixedw_large_4x

Tra le montagne dell’Oregon si trova un lago dal nome indicativo della sia particolarità: Lost Lake (lago perduto). Infatti le sue acque scompaiono e riappaiono periodicamente come se qualcuno riempisse o svuotasse una vasca da bagno. In realtà questo particolare fenomeno ha origini geologiche.

Nel letto del lago, sul lato nord, si trova una grande voragine, che altri non è che un residuo di un tunnel di lava, una galleria scavata in tempi passati da una colata di lava fluida, raffreddatasi solo nel suo strato più esterno. L’erosione o una piccola eruzione potrebbero aver fatto collassare parte di questa crosta, facilitando la formazione del foro.

283762ee00000578-3064786-image-a-6_1430516674491

Nel periodo autunnale, con l’aumento delle precipitazioni, l’acqua inizia a cadere nel buco (finendo forse in una falda acquifera sotterranea), e continua a farlo durante l’inverno. Soprattutto in questo periodo le precipitazioni diventano così copiose che l’acqua che entra inizia ad essere meno di quella che fuoriesce dal buco. Così il lago rimane pieno. In estate invece, Lost Lake si prosciuga completamente, fino a trasformarsi in prato.

Secondo il sito locale The Bulletin alcuni turisti avrebbero provato a tappare il buco gettando detriti nel lago, ma fortunatamente non sono riusciti nel loro intento.

Guarda anche tu la straordinarietà e anche la “magia” di questo lago.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *