Le pulci sono pericolose per l’uomo?

[004D]-1

Le pulci sono parassiti che comunemente attaccano sia i cani che i gatti, anche se vivono la maggior parte del tempo tra le mura domestiche. Attaccare questi piccoli insetti il prima possibile è importante – perché soltanto così potremo mettere al riparo da problemi di salute anche importanti i nostri amici animali.

In molti si chiedono però se possano essere pericolose anche per l’uomo. La risposta è sì e oggi cercheremo di capire perché, individuando anche i segni più comuni delle punture di pulci, tra i segni più evidenti della presenza di questo tipo di parassita anche sull’uomo.

Sì, le pulci possono trasferirsi anche all’uomo

Le pulci tendono ad essere specifiche nell’ospite che decidono di attaccare, ma in momenti di bisogno sicuramente non rinunciano a nutrirsi del sangue anche di altre specie. Pertanto sì, sia le pulci del gatto che del cane possono attaccare anche l’uomo.

Come riconoscere le punture? Innanzitutto dal prurito, che potrebbe però essere associato con il prurito che deriva dalla puntura di insetti più comuni, come le zanzare. Tuttavia i morsi delle pulci si riconoscono perché causano rossore molto intenso e perché in genere si susseguono anche a breve distanza.

Nel caso in cui sospettassimo un’infestazione per gli animali domestici della nostra cosa, così come per gli umani che la abitano, è necessario procedere il prima possibile con una disinfestazione, anche degli ambienti nei quali viviamo.

Le cause delle pulci nell’uomo

Le pulci, dopo aver infestato il nostro gatto, finiscono per infestare anche l’ambiente in cui viviamo. Le pulci adulte tendono a stazionare sull’animale, che però depone le sue uova (che diventeranno poi larve) anche nell’ambiente circostante.

L’infestazione può appunto diventare endemica, almeno in casa nostra e finire per attaccare anche i membri umani della famiglia. Niente paura però, perché si può intervenire efficacemente contro le pulci e debellarle.

Partire dagli ambienti

Una pulizia profonda della casa può impedire al ciclo vitale delle pulci di interrompersi. Come abbiamo già detto, le uova delle pulci, che diventano in breve tempo prima larve, poi adulti, vengono depositate in tutta la casa, con predilezione per gli ambienti caldi e umidi e le stoffe. Divani, tappeti, sedie in tessuto, coperte e piumoni, letti, cucce degli animali vanno pulite a fondo.

Si possono utilizzare prodotti specifici, la lavatrice e anche le pulizie profonde con elettrodomestici a vapore. Quello che importa è che si proceda con un pulizia profonda, che non lasci scampo in alcun modo alle pulci e alle loro uova.

Prodotti specifici per i nostri animali

Per prenderci cura invece dei nostri animali domestici – e in questo aspetto specifico i gatti – possiamo ricorrere a prodotti specifici, avendo cura di scegliere però soltanto ritrovati di qualità, basati su solidi studi scientifici e che abbiano una buona reputazione.

Una disinfestazione non totale è la ricetta perfetta per trovarsi a combattere, di nuovo, con lo stesso problema a distanza di poche settimane. Le pulci sono infestati e possono riprodursi ad una grande velocità.

Intervenire tempestivamente è la prima arma che abbiamo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *